This is Photoshop's version  of Lorem Ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.uci elit consequat ipsutis sem nibh id elituci elit consequat ipsutis ...

Follow me on instagram

Contact us

Eighth Avenue 487, New York 
Phone: +387643932728
Phone: +387123456789

Blog

Home  /  Cerimonia   /  Primavera, quale abito scegliere?
primavera pinù couture

Primavera, quale abito scegliere?

La primavera comincia finalmente a sbocciare. Il freddo si allontana lentamente e i matrimoni cominciano ad essere più frequenti. Il principale interrogativo che si pongono le spose in questo delicato periodo dell’anno riguarda il tipo di abito da scegliere, i materiali e, in ultimo, i colori. La primavera, si sa, è una bellissima stagione, ma può presentare qualche “imprevisto” che rischia di rendere difficile il vostro matrimonio o, addirittura, di rovinarvi la giornata. Scegliendo con cura e attenzione i particolari, però, si possono evitare spiacevoli sorprese e delusioni.

Primavera o estate a metà?

Non si sa. Specie con gli ultimi cambiamenti climatici la primavera del belpaese rischia di avere decisamente troppe incognite per l’organizzazione di un matrimonio. A giornate calde (o caldissime, simil estive) si alternano giornate fredde e piovose degne del peggior mese di ottobre. Come fare quindi per non sbagliare e scegliere l’abito adatto anche se si sceglie di sposarsi in primavera?

Inventiva, ottimismo e una buona dose di adattabilità

Sono le tre caratteristiche caratteriali di chi decide di sposarsi in primavera. Il vestito deve essere scelto con anticipo (come per tutti i periodi dell’anno) ma non è possibile sapere in anticipo le condizioni meteo del giorno più importante della vostra vita. L’ideale è la scelta di materiali non troppo pesanti e, allo stesso tempo, non troppo leggeri. Il coprispalle può essere un fondamentale alleato. Potrete coprirvi nel caso di giornata fredda e potrete abolirlo se la giornata, invece, è calda e soleggiata. Organza, pizzo e tulle sono i materiali ideali per questo particolare periodo dell’anno.

La lunghezza è importante

Mai come in primavera la lunghezza dell’abito da sposa è una scelta strategica da ponderare con attenzione. In linea di massima la lunghezza alla caviglia è la scelta più azzeccata da fare.

In caso di pioggia?

Non disperate. Conoscete il detto che recita: “sposa bagnata, sposa fortunata”? Animo e coraggio. Se decidete di sposarvi nei primi giorni primaverili (quando le piogge sono più frequenti, almeno secondo le statistiche) mettete in conto l’acquisto di almeno due paia di scarpe identiche. In caso di pioggia potrete cambiarle al momento opportuno e non restare tutto il giorno con i piedi bagnati.

Sorry, the comment form is closed at this time.